Alla ricerca del diavolo della Tasmania!!

DSC01197

Dobbiamo ammettere con molta vergogna di aver scoperto che la Tasmania si trovasse di fronte a Melbourne solo qualche mese fa, quando abbiamo cominciato ad organizzare il viaggio in Australia O_o Prima pensavamo fosse da qualche parte magari vicino alla Malesia?! Ad ogni modo una volta fatta questa incredibile scoperta geografica, abbiamo subito deciso che la Tasmania dovesse essere una delle nostre prime mete, per vedere cosa? Paesaggi, parchi naturali o spiagge? Ma no! Per vedere lui, il mitico TAZ!!!

La nostra esperienza in Tasmania

DSC00723Siamo quindi partiti per l’isola con una missione ben precisa in testa, avvistare il famigerato Diavolo della Tasmania! Forse siamo stati dei pazzi a prendere un volo solo per andare a conoscere TAZ, ma grazie a questa piccola follia abbiamo scoperto un’isola meravigliosa, caratterizzata da paesaggi naturali infiniti, spiagge di sabbia bianca sparse ovunque e un fauna spettacolare tra opossum, wallaby, ricci che depongo uva (si chiamano Tachyglossus aculeatus e noi ne abbiamo visto uno sul ciglio di una strada!) romantici cigni neri e ovviamente il diavolo della Tasmania!

Abbiamo trascorso 8 giorni sull’isola ospitati da un’accogliente famiglia in cambio di qualche ora di lavoro, potete incontrare maggiori informazioni riguardo il lavoro volontario in cambio di vitto e alloggio in questo articolo! La casa in cui abbiamo dormito è stata costruita interamente con le loro mani ed era semplicemente un paradiso immerso nella riserva naturale di Montrose, a 4 km dalla capitale Hobart!

Workaway-tasmania

Consigliamo vivamente per visitare l’isola di noleggiare una macchina, il sito locale Locostautorent offre ottime tariffe per auto di seconda mano.

Da non perdere in Tasmania

Delle diverse attrazioni dell’isola in particolare vi consigliamo:

– Il MONA (Museum of Old and New Art) un museo di arti audio-visuali nuove e antiche davvero spettacolare per le opere che ospita e per la location che potete raggiungere seduti su comode pecorelle col traghetto che parte da Hobart città e percorre il fiume Derwent.

DSC00926Ferry-Mona-Museum

– Il frizzante mercatino SALAMANCA MARKET (foto nel precedente link del MONA), dove potrete acquistare oggetti di artigianato locale (utensili di legno, meravigliose coperte di lana merino e i famosi Ugg ma quelli veri, made in Tasmania!) e provare cibo di ogni tipo (gli australiani non hanno molta cultura culinaria propria, per cui ovunque troverete cibo internazionale).

DCIM100GOPROGOPR0348.

DSC00768DSC00809

TASMAN PENINSULA, una penisola conosciuta sopratutto per la località di Port Arthur, ex colonia penale che però noi abbiamo deciso di evitare per i costi del biglietto! A parte la colonia troverete un milione di spiagge di sabbia bianca praticamente deserte e parchi naturali che ospitano il famoso diavoletto! Davvero da non perdere, un’autentica meraviglia!

DSC01062DSC01120

FRECYNET NATIONAL PARK, un parco naturale perfetto per gli amanti del bushwalking situato interamente a ridosso della spiaggia. Da tutti gli angoli del mondo vengono per fotografare la baia di Wineglass Bay. Potrete scegliere percorsi a piedi che vanno dalla mezzora alle 4 ore di camminata, con diversi livelli di difficoltà.

Abbiamo avuto solo pochi giorni per visitare l’isola e sicuramente abbiamo perso qualche meraviglia ma consigliamo davvero di non perderla se viaggiate in Australia!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *