11 chicche da non perdere in NUOVA ZELANDA

Ogni paese ha i propri piccoli segreti, qualcosa che non si trova scritto sulle guide turistiche e si può conoscere solo perdendosi, parlando con le gente del posto o lasciandosi guidare dal proprio istinto!

E siccome noi non siamo degli egoisti, i piccoli tesori che poco a poco andremo conoscendo nei nostri viaggi, verranno svelati in questo blog!

In Thailandia vi abbiamo raccontato la nostra avventura tra 4 bellissime isole poco conosciute, mentre in questo post vi raccontiamo qualche chicca sulla Nuova Zelanda! Tutti i luoghi presenti nell’articolo sono segnalati nell’applicazione gratuita Wikycamps dove troverete mappe e indicazioni per raggiungerli.

11 Luoghi poco conosciuti in Nuova Zelanda

Hamurana Springs Rotorua

Le Hamurana Springs sono le sorgenti di acqua dolce più profonde dell’isola Nord della Nuova Zelanda. Ogni ora producono circa 4 milioni di litri d’acqua, una quantità sufficiente per riempire un campo da calcio. Il cammino fino alle springs è molto semplice e si dirama tra una bellissima foresta di redwoods, le sequoie più alte del mondo originarie della California. Nei pressi di queste sorgenti grazie alla presenza di un santuario per la protezione di uccelli, è possibile vedere moltissime specie di anatre, oche e cigni.

Villaggio Maori di Ohinemutu

Allontandosi dalle Hamurana Springs verso-sud ovest costeggiando il Rotorua, sorge Ohinemutu un autentico villaggio maori che è possibile visitare gratuitamente. Nel centro troverete la Tamatekapua Meeting House e altri monumenti decorativi Maori. Un piccolo shop a pochi metri dalla casa vende souvenir fatti a mano dal proprietario. Il villaggio è situato sulle sponde del Rotorua in una zona termale, per cui vedrete fumarole uscire dai tombini e in alcuni giardini delle pozze d’acqua bollenti.

villaggio maori

Twin Streams

Le Twin Streams sono delle sorgenti termali situate nei pressi delle famose WaiOTapu thermal Wonderland, dove potrete bagnarvi totalmente gratis! Se arrivate la mattina avete buone possibilità di trovarvi completamente soli. L’acqua ha la particolarità di essere attraversata da correnti bollenti e fredde, il che rende il tutto ancora più piacevole.

Cameggio Battel Hill Farm Forest Park

La strada che conduce a Welligton, superato Palmeston, offre una suggestiva vista della Kapiti Coast e anche qualche bella sorpresa! Facendo una piccola deviazione verso l’interno superato il Paekakariki Holiday Park, arriverete in uno dei più bei camping in cui abbiamo dormito in Nuova Zelanda, totalmente immerso nel bosco e affiancano da un piccolo torrente che vi farà da ninna nanna. Troverete legna che i ranger raccolgono gratuitamente e lasciano nelle immense piazzole del camping.

Campeggio Battel Hill Farm Forest Park

Farewell Spit, Golden Bay

Golden Bay è un paradiso per gli amanti della natura. La baia si raggiunge dall’Abel Tasman attraverso una tortuosa e scenica strada lungo la quale i numerosi lookout vi aiuteranno ad apprezzarne la vista. Vale la pena guidare fino a Farewell Spit, una lunga e finissima striscia di dune di sabbia, infinita da fare a piedi. La zona offre una vista spettacolare e ospita un santuario degli uccelli (i famosi Tūī possono essere avvistati in questa zona).

Te Waikoropupu o Pupa Spring

Lungo la strada per Farewall Spit appena superato il Golden Bay Information Center si possono visitare le Pupa Spring, tra le sorgenti di acqua dolce più limpide del mondo (seconde solo al Weddell Sea in Antartide per intenderci) e più grandi della Nuova Zelanda. Le springs sono considerate sacre dai Maori e non è quindi permesso nessun tipo di contatto con l’acqua.

Hokitika Gorge walking track

Una delle più brevi ma più spettacolari camminate della Terra di Mezzo! 2 minuti per raggiungere il ponte e altri 5 per il lookout sono sufficienti per completare il percorso, non tenendo in conto però le migliaia di foto che scatterete su questa gola di granito e piscine di color blu-verde-latte circondate da un fittissimo bosco. Portate un repellente per le zanzare, qui sono delle assassine!

Hokitika gorge

Campi floreali e torrenti turchesi del Fiordland National Park (foto copertina)

Il Fiordland National Park è uno dei più affascinanti e suggestivi parchi nazionali della Nuova Zelanda. Lungo la strada verso Milford Sound da Te Anau ci siamo imbattuti in un bellissimo campeggio gratuito che costeggia l’Eglinton River, un torrente dall’acqua turchese spettacolare incorniciato da un macchia di fiori rosa, gialli e viola. Uno dei luoghi più suggestivi in cui abbiamo dormito in Nuova Zelanda.

Wanaka Lake Tree

Il Wanaka Lake Tree è indubbiamente il più fotografato albero della Nuova Zelanda. A seconda della stagione e del tempo, gli amanti delle fotografia potranno immortalare incredibili scatti di questo punto panoramico sul lago Wanaka, specialmente nei giorni in cui l’acqua diventa specchiata.

Sandfly bay

Durante il vostro roadtrip in Nuova Zelanda troverete diverse colonie di leoni marini ma la più bella che abbiamo incontrato si trova sulla spiaggia di Sandfly Bay nell’Otago Peninsula. Se siete fortunati in questa zona oltre a vedere facilmente decine di leoni marini, potete osservare anche i pinguini dalla cresta gialla.

Castle Hill

Castle Hill ricorda le rovine di un vecchio castello abbandonato per la presenza di diverse formazioni rocciose circondate da verdissimi prati. E’ stato il set delle Cronache di Narnia ed è uno dei percorsi di rampicata migliori in Nuova Zelanda. Il luogo è considerato sacro dal popolo Maori Ngai Tahu.

Per tutte le tappe del nostro roadtrip e completare le informazioni sul vostro viaggio, non vi resta che consultare la nostra guida! 

Scopri la guida della Nuova Zelanda!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *